TORNA ALL'ELENCO
Immagine copertina news

Cane in autostrada. Le cose da fare e quelle da non fare

28 / 08 / 2018 28-08


"Abbandonarmi è reato! Testimonia!". È questo lo slogan scelto dall'ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali) per la sua campagna estiva contro il triste fenomeno dell'abbandono degli animali. Protagonisti dell'iniziativa lanciata dalla Onlus due animali: un cane e un gatto. Lo spot intende non solo scoraggiare chi è intenzionato ad abbandonare il proprio animale domestico, ma soprattutto incoraggiare chi ne è testimone a intervenire - chiamando i soccorsi - e a non restare quindi indifferente.
Come sottolinea l'ENPA, abbandonare gli animali costituisce reato: lo stabilisce l'articolo 727 del codice penale che prevede multe salatissime (fino a 10 mila euro) per i trasgressori.
In autostrada questo triste fenomeno è fortunatamente in calo, tant'è che quest'estate non ci sono state segnalazioni di abbandono; tuttavia può capitare che un padrone distratto si dimentichi di chiudere il portellone dell'automobile mentre sosta all'area di servizio e che il cane ne approfitti per balzare fuori dalla vettura. È importante, dunque, ricordare cosa fare nel caso in cui si avvisti un cane mentre ci troviamo in autostrada.
Prima regola, fondamentale: non bisogna scendere dall'auto e tentare di avvicinare l'animale. Chiamate il 112 (il numero unico di emergenza) e chiedete della Polizia Stradale che opera lungo quel tratto, in alternativa potete segnalare la situazione direttamente al 115 (Vigili del fuoco) o al 113 (Polizia di Stato). Indicate il tipo di animale, il numero di autostrada, la direzione; cercate di fornire dei dettagli il più possibile precisi: saranno le autorità competenti che affideranno l'animale alle cure del veterinario.