circolazione settembre 2016
circolazione settembre 2016
TORNA ALL'ELENCO
Immagine copertina news

L’irascibilità al volante è donna

13 / 09 / 2016 13-09

Chi lo avrebbe mai detto? Eppure, in base a una ricerca
effettuata quest'estate da mUp Research
per Facile.it (www.facile.it) ,
comparatore di polizze auto leader in Italia, pare proprio che le più
litigiose, alla guida, siano le donne. Nell'ultimo anno, secondo l'indagine,
oltre 20 milioni di automobilisti sono stati coinvolti in una lite su strada.
"Chi ha discusso, sottolinea la ricerca, lo ha fatto mediamente per 2,5 volte
il che equivale a quasi 51 milioni di litigi". E a detenere lo scettro della litigiosità
sono proprio le donne: ha discusso vivacemente con un altro conducente il 63%
del campione femminile intervistato dai ricercatori, a fronte del 61% di quello
maschile. "Le signore al volante. segnala l'indagine. sono però più pazienti
degli uomini nei confronti delle attese; quando si tratta di ostruzione del passaggio
di una carreggiata si arrabbiano il 16% delle donne contro il 20% degli uomini,
mentre se ad essere bloccato è il passo carraio, perdono le staffe l'8% delle
donne e il 10% degli uomini; ma le donne sono decisamente meno tolleranti dei
maschi quando si tratta di pedoni distratti (28% contro 23%)". La mancata
precedenza è la trasgressione che fa infuriare in egual modo maschi e femmine
(32% del campione), seguita dalle manovre pericolose (27% degli intervistati).
Al terzo posto i pedoni distratti che attraversano senza guardare. Il 25% degli
intervistati la indica come causa di litigio. "Nonostante questi numeri, però,
- conclude l'indagine - gli automobilisti italiani stanno diventando più bravi.
O perlomeno più pazienti. Un'analisi simile, condotta nel 2009, aveva stimato
in più di 28 milioni il numero di automobilisti litigiosi". Ci vuole pazienza
anche per far cambiare le abitudini!