TORNA ALL'ELENCO
Immagine copertina news

Un murales per rinnovare il sottopasso

09 / 06 / 2016 09-06


Aria tranquilla ma determinata (la famosa acqua cheta) e visibilmente soddisfatta.
Occhiali neri, capelli lunghi, snella e sorridente, è il prototipo della
giovane donna che farà strada. Allieva della classe quinta (sezione grafica e
fotografia) del Liceo Artistico "Enrico Galvani" di Cordenons, Arianna Garlatti
? che si appresta ad affrontare la maturità ? il suo percorso lo ha iniziato
decisamente bene: è lei, infatti, la vincitrice del concorso "Colora il
sottopasso" indetto da Autovie Venete per trasformare un sottopasso
dell'autostrada A28 imbrattato dalle scritte in una sorta di "porta d'ingresso"
a un'oasi naturalistica. Una "sfida artistica" che la Concessionaria ha
riservato agli allievi delle scuole superiori della provincia di Pordenone,
attraverso un concorso di idee per la realizzazione di un murales sulle pareti del
sottopasso autostradale che collega il centro di Villotta di Chions (Pn) con i
laghetti di Cesena e Tajedo. Due laghetti che si sono formati proprio in
seguito agli scavi per la costruzione dell'autostrada A28.  Oltre al premio per l'opera vincitrice  (tre "Mac" portatili, il modello preferito da chi
segue questo indirizzo di studi), la Commissione  che ha valutato i 25 progetti presentati, ha ritenuto di assegnare una menzione d'onore al gruppo di 4 allievi
(Giada Bortolin, Nuruddin Bahar, Ivan Rosset, Bohdan Buhayenko) della
Fondazione Opera Sacra Famiglia "perché nell'elaborato hanno introdotto un
elemento non richiesto, ma che ha arricchito il progetto: la tridimensionalità"
A loro è andato un kit di materiale didattico utilizzato per realizzare
disegni, illustrazioni, schizzi e bozzetti con tecniche diverse.. Il bozzetto vincitore
diventerà un vero e proprio murales in autunno e sarà realizzato da una ditta
che, per conto di Autovie Venete, effettua interventi di manutenzione.